Cantiere all’Opera: Un fantastico pomeriggio di musica incornicia il “Premio Boito”.

Tutto sul versante del “faceto” il programma affidato a Lashkin, che ha posto non solo la sua voce duttile ma anche tutta la sua verve brillante, a servizio di arie e cavatine che hanno strappato al pubblico più di una risata. Straordinarie le caratterizzazioni del balbuzientissimo Tartaglia in “Quella è una strada”, da Le Maschere di Pietro Mascagni, e di Mamm’Agata, in “Lazzaruni! Scauzacàni!” da Le convenienze e inconvenienze teatrali di Donizetti. Magnifica la caratterizzazione di “Era quella la voce”, dal Gianni Schicchi di Puccini ed assai elegante il suo “Non più andrai farfallone amoroso”.
Piero Randi comunicati.net
Share:

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

© 2019 Official Site of Baritone Askar Lashkin P. Iva 05074150284