About the baritone and his career and life so far ...

Biografia

Askàr Lashkin

Origine

Sin da piccolo Askar Lashkin era circondato dalla musica. Nato nel 1989 nella città di Tashkent, allora capitale della repubblica sovietica dell’Uzbekistan. I suoi genitori erano entrambi artisti: sua nonna era una ballerina e suo nonno, lavorava nel famoso gruppo di danze popolari. Anche i suoi genitori studiavano musica, sua madre studiava pianoforte, suo padre studiava fisarmonica.

Educazione

Baritono russo-uzbeko, si è laureato nell’anno 2008 presso il Collegio musicale di Tashkent.

Dal 2008 al 2011 ha frequentato l’istituto statale d’arte a Tashkent al corso per attore, dove ha passato un percorso intensivo di professionalizzazione percorso di studi: arte scenica, coreografia, acrobatica, combattimenti scenici, trucco; per 3 anni ha lavorato come solista presso il teatro dell’operetta di Tashkent.

Askàr, si è diplomato nell’anno 2016 presso il Conservatorio Statale di Musica Benedetto Marcello di Venezia, sotto la guida del baritono Giancarlo Pasquetto. Ha partecipato a masterclass con: Sara Mingardo, Lorenzo Regazzo, Prof.ssa Ewa liykowska, Barbara Frittoli, M. Nahel Al Halabi.

Attualmente si perfeziona con il baritono M° Piero Guarnera.

Il baritono straniero Askar Lashkin, ha fatto particolarmente presa sul pubblico, per l'ottima impostazione vocale, per la buona pronuncia e per l'approccio da autentico attore con cui ha affrontato arie celebri di Mozart e Mascagni, dimostrando di coniugare perfettamente l'arte della recitazione e del canto. Ha mostrato di avere oltre al talento preparazione e carisma.

Attilia Tartagni | PER IL COMITATO MASCAGNANO.

Collaborazioni

E’ stato selezionato dopo varie audizioni organizzate da diverse associazioni culturali per le stagioni concertistiche: Circolo Della Lirica (Padova), Cantiere all’opera (Padova), Teatroperando (Bologna), Oltreilteatro (Torino), Vicenza in Lirica (Vicenza), AICS (Padua), Amici della Russia (Padua), Comitato Mascagnano “Amici della Lirica” (Bagnara di Romagna), Russkie Motivi Stravinsky (Milano), Tournée “Opera di Mosca”, Comitato Mascagnano “Amici della Lirica” (Bagnara di Romagna), Musica a Palazzo (Venezia), Orchestra “Nova Symphonia Patavina” (Padova), Venice Chamber Orchestra (Venezia), I Musici Patavin, Europa InCanto (Roma), DonneInMusica (Pisa), Mythos Opera Festival (Sicilia), Impresa Lirica Francesco Tamagno (Torino).

Carriera fino ad oggi ...

2015

Ha debuttato come Maestro Biscroma Strappaviscere in “Le convenienze ed inconvenienze teatrali” di G. Donizetti al Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso, è stato Gasparo (Rita, G. Donizetti) a Venezia, Marchese d’Obigny (Traviata, G. Verdi) a Bologna. Si è esibito come solista nella “Missa in tempore belli di Haydn, nel Concerto dedicato al centenario della grande guerra al Teatro “La Fenice” (Venezia).

2018

Nel maggio 2018 debutta al Teatro Accademico di Castelfranco Veneto nei panni di Figaro (Il Barbiere di Siviglia, G. Rossini). Seguono altri impegni come Figaro nelle varie produzioni in Veneto, Lombardia, Emilia-Romagna.

Ha inoltre interpretato con successo di pubblico e critica, i Carmina Burana di Carl Orff per il 40° del Coro Anzolim De La Tor di Riva del Garda, anche “Messa di Gloria” di Puccini come baritono solista.

2019

Nei panni di Ping “Turandot” nella produzione di Europa InCanto, partecipa alla grande tournée nazionale che lo porta ad esibirsi nei prestigiosi teatri d’Italia: il teatro San Carlo di Napoli, il teatro Comunale di Bologna, i teatri Argentina e Eliseo di Roma, il teatro della Pergola di Firenze, Teatro F. Vespasiano di Rieti. Selezionato anche per la tournée europea in: Belgio, Germania, Spagna, Croazia, Albania.

Debutta come Don Giovanni per la produzione dell’omonima opera di W.A.Mozart, allestita dall’Accademia Filarmonica di Camposampiero e Venice Chamber Orchestra.

2020

Interpreta un personaggio ad un episodio della 8^ stagione della serie televisiva “Ispettore Coliandro” su RAI 2, al fianco di Giampaolo Morelli e Sabrina Impacciatore.

E’ stato ammesso all’Accademia Rossiniana (ROF) 2020 di Pesaro, dove in “Il Viaggio a Reims” ha interpretato il ruolo di Don Profondo.

Svolge attività concertistica in Italia ed all’estero.

Torna su